Chitarrine all'avena per mystery basket




21 aprile 2018

Buongiorno a tutti, per augurarvi buon weekend vi lascio  una pasta molto saporita che ho preparato per la mia carissima amica DANIELA, che ospita fino al 24 aprile MYSTERY BASKET, il contest itinerante di LINDA. QUI trovate le regole per partecipare, se vi farà piacere farlo.
 



Nel cestino di Daniela ci sono questi ingredienti:

Ricotta
Kiwi
Spinaci
Agretti
Farina di mais
Fragole
Avena (farina, fiocchi)
Pasta fresca
Olive
Piselli


Ed ecco la mia ricetta nella quale ho utilizzato quattro ingredienti, preparando anche la pasta fresca con la mia chitarra 😋




CHITARRINE ALL’AVENA CON VERDURE OLIVE E MOSCARDINI  

per la pasta
100 g di farina 00
70 g di farina di avena
40  di semola integrale
1 uovo
1 pizzico di sale
per il condimento
300 g di moscardini piccoli
100 g di piselli già sgranati
100 g di barba di frate
1 manciata di olive di Gaeta
150 g di polpa di pomodoro
4 filetti di acciuga sott’olio
1 pizzico di peperoncino
olio, sale

Preparate la pasta unendo l’acqua necessaria ad avere un impasto morbido ed elastico. Poi avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare. Pulite i moscardini e tagliateli ad anelli. Pulite e scottate in acqua bollente salata la barba di frate. Snocciolate le olive. Scaldate qualche cucchiaio d’olio in una larga padella e fatevi sciogliere le acciughe, poi unite i moscardini e fateli colorire, unite quindi piselli e barba di frate e dopo qualche minuto la polpa di pomodoro. Salate e aggiungete peperoncino a piacere, portate a cottura unendo l’acqua necessaria. Tenete il sugo un po’ lento, per poter padellare la pasta. Preparate adesso le chitarrine e fatele cuocere in abbondante acqua salata. Ci vorranno pochi minuti. Scolatele e versatele nel sugo, fate insaporire e servite. 




Ciao, ci vediamo lunedì!

Torta primavera per "Al km 0"



19 aprile 2018

Buongiorno a tutti! Oggi Al km 0 è dedicato ai primi picnic: fino a qualche giorno fa non avrei proprio potuto pensare di andare a sedermi all'aperto a mangiare qualcosa, ma sembra che il tempo abbia messo giudizio e perciò eccoci con questa uscita!




Ecco cosa vi consigliamo per preparare il cestino 😎

La colazione è da Sabrina: mini pie alle fragole, cardamomo e cannella 
Il pranzo è qui: torta primavera 
La cena è da Simona: acciughe al bagnetto rosso 


La mia torta è un trionfo di verdure della riviera ligure, dei suoi gloriosi orti a balze, delle sue serre profumate, del lavoro amorevole dei nostri contadini. Sono stata in gita con una signora amica della mia mamma, ogni tanto andiamo al suo paese sulle colline fra Sestri Levante e Spezia: così, fra l'orto dei suoi parenti e il mercato, mi carico di cose buonissime. Spesso pulisco le verdure e le surgelo, così se anche il tempo non è buono, dal mio freezer esce la primavera!






TORTA PRIMAVERA   

250 g di farina integrale di farro
125 g di burro
80 g di acqua
1 mazzetto di barba di frate
2 cipollotti bianchi
1 mazzetto di asparagi selvatici
100 g di piselli
100 g di taccole
100 g di fagiolini
200 g di robiola
qualche foglia di basilico
olio EVO, sale

Impastate la farina con il burro, l’acqua e un pizzico di sale. Fasciate l’impasto nella pellicola e fatelo riposare per 30 minuti. Pulite tutte le verdure, tagliate gli asparagi a rondelle lasciando intatte le punte, sgranate i piselli, riducete le taccole a losanghe, spuntate i fagiolini e tagliateli a tronchetti, affettate i cipollotti. Scottate separatamente taccole, barba di frate e fagiolini in acqua bollente salata per 4-5 minuti. Rosolate il cipollotto con poco olio, quindi unite gli asparagi, le taccole e i fagiolini, bagnate con poca acqua e fate stufare. Dopo una decina di minuti unite i piselli e la barba di frate e portate quasi a cottura. Regolate il sale. In una terrina mescolate la robiola con il basilico tagliato a julienne e un pizzico di sale. Tirate la pasta e ricoprite la base di una tortiera da 24 cm di diametro risalendo sui bordi. Spalmate il formaggio sul fondo e ricoprite con le verdure. Cuocete a 180° per 30-35 minuti.


Buon proseguimento, torniamo il 10 maggio, per la Festa della Mamma.

Petto di pollo alla birra con broccoletti per il menù alla birra




18 aprile 2018


Dopo una domenica di tempo orribile, grigio che pareva novembre,  finalmente è comparso il sole. C'è proprio aria di primavera e spero che duri, altrimenti non farò in tempo ad "asciugarmi" 😄

Ma veniamo alla nostra rubrica IDEA MENU' che oggi vi suggerisce piatti cucinati con la birra. Personalmente amo molto la birra, mi piace scoprire sapore nuovi proposti dai piccoli birrifici che spuntano un po' ovunque; anche in Liguria ce ne sono e offrono prodotti davvero eccellenti.





L'antipasto è da Linda: focaccine alla birra con olive
Il primo è da Sabrina: risotto alla birra 
Il secondo è qui: petto di pollo alla birra con broccoletti
Il dolce è da Laura: guinness cake
La 5° portata è da Paola: crema spalmabile alla birra 






PETTO DI POLLO ALLA BIRRA CON BROCCOLETTI    

600 g di petto di pollo a fette
40 g di farina
30 g di burro
2 cucchiai d'olio
100 ml di birra rossa
150 g di cime di broccoletti
sale, pepe

Lessate le cime di broccoletto al dente in acqua bollente salata. Scolatele e tenetele da parte. Infarinate il petto di pollo e fatelo rosolare in una larga padella con il burro e l'olio. Bagnate con la birra e portate a cottura a fiamma bassa. Regolate il sale, quindi togliete la carne dal tegame e tenetela in caldo. Mettete i broccoletti nel tegame e fateli insaporire per qualche minuto. Servite dopo aver spolverato con il pepe.


Torniamo fra 15 giorni, un abbraccio a tutti!